La Rai, durante la trasmissione “Domenica in” del 15 novembre 2020, condotta da Mara Venier, ha fatto sfacciatamente propaganda alla proposta di legge anti omofobia, in corso di approvazione in Senato.
È imbarazzante che un servizio pubblico faccia uno spot come questo a favore di una proposta di legge, che se approvata, limiterà pesantemente, per mezzo del diritto penale, la nostra libertà di espressione.
Questo spot fa da pendant all’esclusione, 7 anni fa, dell’avv. Giancarlo Cerrelli, dalla trasmissione “Domenica in”, condotta sempre da Mara Venier e in cui avrebbe dovuto parlare contro la legge anti omofobia.

censura #bavaglio #rai #libertàdiespressione #gay #omotransfobia #omosessualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *